Home CNS "Passepartout" per tutti i servizi e con valore di firma
CNS come Passepartout e come Firma PDF Stampa E-mail
Venerdì 09 Settembre 2011 08:42

Il codice dell'amministrazione digitale individua nella CNS uno degli strumenti principe per l'accesso ai servizi e impone alle Pubbliche amministrazioni di adeguare i meccanismo di autenticazione dei propri servizi on-line affinché il cittadino possa accedere a questi senza bisogno di seguire un iter di affiliazione o rilascio delle credeziali specifico.

64 Modalità di accesso ai servizi erogati in rete dalle pubbliche amministrazioni.
1. La carta d'identità elettronica e la carta nazionale dei servizi costituiscono strumenti per l'accesso ai servizi erogati in rete dalle pubbliche  amministrazioni per i quali sia necessaria l'identificazione informatica.
2. Le pubbliche amministrazioni possono consentire l'accesso ai servizi in rete da esse erogati che richiedono l'identificazione informatica anche con strumenti diversi dalla carta d'identità elettronica e dalla carta nazionale dei servizi, purché tali strumenti consentano l’individuazione del soggetto che richiede il servizio. L'accesso con carta d'identità elettronica e carta nazionale dei servizi è comunque consentito indipendentemente dalle modalità di accesso predisposte dalle singole amministrazioni.

In parole più semplici possiamo affermare che la CNS dovrebbe essere il  Passepartout del cittadino per accedere ai servizi della Pubblica amministrazione.

Ognuno di noi ha diritto ottenere il più alto numero dei servizi a fronte dell'investimento di tempo  necessario all'attivazione della carta.

ma non solo!

Il legislatore ha voluto dare ancora più forza a questo strumento: infatti tutte le istanze e le dichiarazioni presentate alle Pubbliche amministrazioni per via telematica utilizzando la CNS hanno pari forza di quelle sottoscritte con firma autografa apposta in presenza del dipendente addetto al procedimento


65. Istanze e dichiarazioni presentate alle pubbliche amministrazioni per via telematica.
1. Le istanze e le dichiarazioni presentate alle pubbliche amministrazioni per via telematica ai sensi dell'articolo 38, commi 1 e 3, del decreto del  Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, sono valide:
(omissis)
b) ovvero, quando l'autore è identificato dal sistema informatico con l'uso della carta d'identità elettronica o della carta nazionale dei servizi, nei limiti di quanto stabilito da ciascuna amministrazione ai sensi della normativa vigente;
(omissis)
1-bis.
(omissis)
2. Le istanze e le dichiarazioni inviate o compilate sul sito secondo le modalità previste dal comma 1  sono equivalenti alle istanze e alle dichiarazioni  sottoscritte con firma autografa apposta in presenza del dipendente addetto al procedimento.
Ultimo aggiornamento Lunedì 12 Settembre 2011 08:53
 
 

Informazioni