Home Provati per voi Toscana Apaci: sistema di protocollo tra cittadini e Pubblica Amministrazione (PA)
Apaci: sistema di protocollo tra cittadini e Pubblica Amministrazione (PA) PDF Stampa E-mail
Mercoledì 07 Settembre 2011 12:31

Apaci

 

Cittadini e imprese comunicano con la Pubblica amministrazione tramite Apaci, sistema che consente l'invio elettronico di documenti digitali indirizzati alle Amministrazioni toscane: una sicura ed efficace alternativa all'invio cartaceo mediante servizio postale.

 

Come si usa?

 

  • Collegarsi con la CNS al sito: https://servizisicuri.e.toscana.it/apaci/;

  • Completare la registrazione indicando l'e-mail, indirizzo di posta elettronica necessario per essere contattati dalla PA toscana;

  • Inviare i documenti in formato .pdf oppure .pdf firmato (.p7m), per garantirne l'immodificabilità;

 

Dopo aver spedito la comunicazione, il cittadino riceve in mail la notifica del numero di protocollo attribuito alla comunicazione dall'Amministrazione destinataria.

 

I documenti inviati dalle Pubbliche Amministrazioni tramite AP@CI sono firmati digitalmente a norma di legge (d.lgs 82/2005, artt. 20 e 21). È possibile controllare con chiarezza i dati del soggetto che ha firmato il documento e verificarne la validità al momento della spedizione.



Riferimenti di legge

 

Il Codice dell'Amministrazione digitale (d.lgs 82/2005) recita:

 

  • ogni atto e documento, a valore legale, può essere trasmesso alle Pubbliche Amministrazioni con l'uso delle tecnologie della comunicazione (art. 12, comma 2);

  • il cittadino dichiara, registrandosi al servizio, il proprio domicilio elettronico (casella e-mail), e quindi la propria volontà ad essere contattato telematicamente dalla Pubblica Amministrazione (art.45, c.2). Dal momento della registrazione in poi questo sarà un canale privilegiato per le comunicazioni con la Pubblica amministrazione.

Ultimo aggiornamento Lunedì 12 Settembre 2011 08:55
 
 

Informazioni